III Settimana di Quaresima con la Chiesa Italiana che si prepara per "Firenze 2015"

a cura  di A. Danese e G.P. Di Nicola copresidenti dell'associazione  AMARLUI

 

Abitare con gli ultimi

Il seme caduto in terra ‘abita’ la terra, fino a marcire. Ma «proprio abitando la terra germoglia, come in dialogo e in cooperazione con tutto ciò che lo avvolge e lo racchiude».«Il seme del Vangelo - ha affermato mons. Meini - ci abilita ad ‘abitare' la terra, la città degli uomini, a coltivarla e renderla feconda, secondo la benedizione originaria di Dio. Dove arriva il Vangelo tutto rivive». Di qui l'auspicio: «Possa ogni novità nella Chiesa essere sempre un germoglio del Vangelo di Cristo. Possa così la Chiesa abitare la città degli uomini per fecondarla con tanti germi di bene, che esprimono nella civiltà dell'amore un nuovo umanesimo caratterizzato dalla sapienza del Vangelo». Il Signore poi: «sfama col pane e educa con la Parola. Educa alla verità che sola, se conosciuta, fa liberi gli uomini».

[Continua a leggere]