Logo A.Mar.Lui.Luigi e Maria

Il 18 Giugno 2010, è nata l'Associazione "Maria e Luigi" per desiderio di Enrichetta Beltrame Quattrocchi, ultima figlia della splendida famiglia romana, sorella di don Tarcisio (Filippo), sacerdote diocesano, di suor Cecilia, monaca benedettina (Fanny) e di Padre Paolino (Cesare), trappista delle Frattocchie.

L'Associazione, di diritto diocesano, ma di respiro internazionale, ha uno statuto approvato dall'arcivescovo di Pescara, mons. Tommaso Valentinetti, che rispettando il desiderio di Enrichetta, ha voluto affidare la presidenza ad "una coppia unita sacramentalmente nel matrimonio".

A presiedere legalmente l'associazione per il primo quinquennio sono stati chiamati i coniugi Giulia Paola Di Nicola e Attilio Danese, esperti in scienze e spiritualità familiare, già docenti universitari.

Giovanni Paolo II il 21 ottobre 2001  ha voluto portare agli altari per la prima volta   una coppia di sposi:  "Oggi ci siamo dati appuntamento per la beatificazione di due coniugi, con questo solenne atto ecclesiale noi intendiamo porre in evidenza un esempio di risposta affermativa alla risposta di Cristo. La risposta è data da due sposi vissuti a Roma nella prima metà del ventesimo secolo che hanno tenuto accesa la lampada della fede e l’hanno trasmessa ai figli, tre dei quali oggi qui presenti. Carissimi di voi cosi scriveva vostra madre: “li avevamo nella fede perché conoscessero Dio e l’amassero”, ma quella vivida fiamma i vostri genitori l’hanno trasmessa agli amici, ai conoscenti e ai colleghi. Ed ora dal cielo la donano a tutta la Chiesa".

A.Mar.Lui. è la sigla dell'Associazione che opera nella Chiesa e nella società a sostegno dell’itinerario umano e spirituale dell’amore, con particolare attenzione aifidanzati e agli sposi, sulla scia  delle virtù, della spiritualità, delle opere dei Beati Maria e Luigi.

                              Queste sono le note caratteristiche della nuova associazione:

  • E’ rivolta soprattutto agli sposi, ma è aperta a quanti sono interessati a sostenere il matrimonio e la spiritualità coniugale (sacerdoti, religiose e religiosi, sposati e single), nello spirito della reciprocità delle vocazioni;
  • Favorisce la formazione di  gruppi di famiglie, in sintonia con gli obiettivi statutari dell’Associazione a seguito della vita esemplare di Maria e Luigi e degli sposi santi, noti e meno noti;
  • Accoglie nei gruppi quanti desiderano condividere l’impegno dell’associazione, al di là delle diverse condizioni materiali, morali e spirituali che si trovano a vivere;
  • Promuove la formazione umana e religiosa dei suoi membri, per una sempre maggiore partecipazione alla missione evangelizzatrice della Chiesa e per una presenza incisiva nella cultura e  nella società attraverso convegni, manifestazioni artistiche, studi e pubblicazioni scientifiche, attività dirette a promuovere la spiritualità coniugale.
  • Promuove una spiritualità di comunione, , con particolare attenzione a:
    • laicità e ferialità dell'esperienza  di fede nelle relazioni interpersonali in famiglia, nel lavoro, nella società
    • spirito di servizio attivo e responsabile alle famiglie, alla società e alla Chiesa;
    • specificità della vocazione coniugale, con particolare attenzione al rispetto delle differenze, all'obbedienza reciproca tra gli sposi, alla condivisione dei compiti educativi, alla gratitudine filiale
    • valorizzazione del legame tra eros e agape
    • educazione  dei giovani all’amore, nell’itinerario verso un approfondimento degli aspetti umani e cristiani dell’affettività
    • disposizione ad imparare da tutti, interrogandosi insieme sul senso degli eventi e della propria storia di vita, nello spirito della fraternità universale;
    • sintonia  e  distinzione rispetto alle altre vocazioni;
  • Custodisce e promuove la memoria di Maria e Luigi, dai quali   “apprendere a vivere l'amore reciproco, considerando il coniuge come vicario di Gesù in persona, a dedicarsi ai figli che Dio   dona e che chiede di custodire come Suoi figli, a nutrirsi dei "tre pani" come diceva Maria, ossia l'Eucaristia, la Parola di Dio e la Sua volontà. La fedeltà nel minimo è uno degli assi portanti della spiritualità di questi santi coniugi, che ricordano a tutti la solennità delle azioni feriali che normalmente scandiscono la vita di famiglia, che appaiono ininfluenti,  mentre   costruiscono la storia dell’alleanza tra Dio e gli uomini e delle persone tra loro" (Giulia Paola e Attilio).


Presidenza: Giulia Paola Di Nicola e Attilio Danese

via Torre Bruciata, 17
64100 Teramo
tel. 0861244763, fax 0861245982

www.prospettivapersona.it

 

Segreteria: Barbara Pucarelli

 
P.zza Atene, 12
65010  Spoltore  (PE)
tel. 0854151709, cell. 328/0872131 

www.luigiemaria.com
info@luigiemaria.com